In questo articolo ti racconto perché scegliere l’autunno per visitare la Sardegna. Qualcuno sicuramente penserà che si tratta di una stagione insolita per visitare un’isola che nello stereotipo comune viene associata prevalentemente a sole e mare.

perchè scegliere l'autunno per visitare la Sardegna

Escursione a Tiscali in Ottobre

Invece, come sosteniamo noi di Sardegna Sacra, sono proprio i mesi estivi i peggiori per visitare la nostra amata e splendida isola, mentre le mezze stagioni sono sicuramente da preferire. Inoltre anche l’inverno, come vedremo fra qualche mese, ci riserva grandi emozioni e splendide sorprese.

Ma torniamo all’autunno e vediamo perché scegliere l’autunno per visitare la Sardegna.

Innanzitutto non ci vuole certamente un genio per constatare che i prezzi dei voli e dei traghetti sono molto più bassi ed è molto più facile trovare posto e offerte convenienti anche last minute.

Senza il caldo asfissiante dell’estate è più piacevole stare all’aria aperta durante tutto l’arco della giornata e godere di tutta la bellezza dei molteplici paesaggi della Sardegna, quando l’erba ricomincia a diventare verde. Camminate anche impegnative per trekking o per raggiungere siti archeologici e monumenti naturali sono molto più piacevoli e fattibili rispetto all’estate, in cui certi percorsi sono proprio off limits.

Visitare i siti archeologici in autunno

Proprio per il clima ideale, i siti archeologici possono essere visitati senza fretta e senza rischiare di prendere un insolazione. Dato che c’è meno gente in giro, è più facile godere anche di tutta la straordinaria pace e quella dimensione fuori dal tempo che a noi piace tanto vivere in questi luoghi speciali, testimoni di un passato e una saggezza millenari. Non c’è praticamente alcun limite ai siti che potete visitare in autunno, basta essere dotati di automobile e buona volontà o affidarsi a una buona guida locale.

perchè scegliere l'autunno per visitare la Sardegna

Nuraghe Santu Antine

Bagni fuori stagione

Le spiagge poi sono deserte e nei giorni di sole è possibile fare il bagno anche a Novembre inoltrato. Lo scorso anno ho avuto il piacere di condurre un gruppo per un viaggio di 4 giorni in Ogliastra… ben oltre la metà di Ottobre. I partecipanti hanno fatto il bagno ogni giorno del tour, durante la pausa pranzo, tra un sito archeologico e l’altro. Non ci credi? Guarda l’album delle foto, clicca qui.

E guardate che bel bagno mi sono fatta nello stesso periodo nella splendida Mari Ermi (Cabras).

perchè scegliere l'autunno per visitare la Sardegna

Ok è tutto bello… ma se piove?

Se per onestà devo ammettere che è vero che il rischio pioggia è maggiore che in Luglio o Agosto, in realtà con questo tempo impazzito ormai non c’è una sola stagione dell’anno in cui siamo completamente sicuri di non trovare qualche spruzzata di acqua.

Il rischio che piova per qualche ora o qualche mezza giornata non compromette certamente un viaggio autunnale, soprattutto se il mare non è l’elemento principale del viaggio ma una piacevole componente per i momenti di pausa e più caldi della giornata.

Se piove in Sardegna non è certo difficile trovare un piano B, con tutte le cose che ci sono da fare!

Si può visitare una delle splendide grotte naturali, o entrare all’interno di un nuraghe, visitare qualche museo, gustare qualche piatto tipico in un agriturismo e tanto, tanto, altro. Se poi siamo escursionisti esperti, un po’ di acqua non ci darà certamente fastidio nemmeno se stiamo facendo un trekking impegnativo.

Nei miei tour prevedo sempre piani B e C per ovviare nel modo migliore al tempo instabile degli ultimi anni. Senza perdere il piacere del viaggio e della scoperta, ma aggiungendo un pizzico di avventura e incertezza.

Ovviamente però bisogna conoscere bene tutte le opportunità che il territorio e i suoi infiniti paesaggi e ambienti  offrono. Per questo, anche se non partecipi ai miei viaggi, è sempre preferibile giovarsi della conoscenza di guide locali esperte, se vuoi andare sul sicuro. Perché spesso in Sardegna non è così facile muoversi a caso e all’avventura e trovare quello che stai cercando.

Se però vuoi rischiare e ti piace l’avventura,

e sei pronto a sbagliare strada perché magari capiti dove non c’è rete internet e non puoi usare google maps, oppure il navigatore ti manda in posti assurdi e strade inesistenti (cosa che succede puntualmente… provare per credere), se sei pronto a ricevere indicazioni a libera interpretazione dalle persone che incontri in strada, a non trovare i cartelli quando servono e a non raggiungere la meta ma magari trovarne altre, allora di sicuro la Sardegna non ti deluderà.

Questo ovviamente vale per tutto l’anno… ma come abbiamo visto scegliere l’autunno per visitare la Sardegna ti permetterà di godere appieno di tutte le sue bellezze naturali e del suo immenso patrimonio archeologico, senza le controindicazioni della stagione estiva.

Se ti è venuta voglia di visitare con noi la Sardegna in autunno sei fortunato/a !

A Settembre ci sono ben due diversi tour in programma, e un altro all’inizio di Ottobre, clicca qui per maggiori informazioni.

Se poi vuoi chiedermi un tour personalizzato… sono a disposizione per viaggi su richiesta nel mese di Novembre.

Contattami per maggiori informazioni!