Domus de janas Genna Salixi e Menhir Monte Curru Tundu

Per domenica 15 novembre 2020 i biglietti sono esauriti! L’escursione verrà replicata anche sabato 14.

PRENOTA SUBITO! CLICCA QUI

Domus de janas genna salixi

Una giornata archeologica nel territorio di Villa Sant’Antonio. La mattina visiteremo le misteriose cart ruts e il menhir di Monte Curru Tundu: si tratta del più alto della Sardegna con i suoi quasi 6 metri di altezza, ma in origine li superava, come mostra la sua parte terminale che ora è posata accanto a lui in ricordo di quest’antica decapitazione.

Il pomeriggio invece sarà dedicato alle bellissime domus de janas di Genna Salixi, tra le più belle del sud Sardegna. Nel corso della giornata verrà approfondita la tematica della spiritualità durante il Neolitico in Sardegna attraverso le testimonianze relative al mondo funerario e alla sfera del sacro, di cui i siti che visiteremo sono eccezionali esempi.

La giornata è guidata da Ilaria Montis, archeologa, guida turistica iscritta al Registro Regionale.

PROGRAMMA DI DOMUS DE JANAS JENNA SALIXI E MENHIR MONTE CURRU TUNDU

Ore 10.00: Ritrovo partecipanti a Villa Sant’Antonio, parcheggio del sito di Genna Salixi. Vedi mappa.
Mattina: visita al menhir di Monte Curru Tundu e pranzo al sacco presso il sito.
Pomeriggio: visita alle domus de janas di Genna Salixi.

Termine attività previsto le 16.30-17.00.

PRENOTA SUBITO! CLICCA QUI

INFORMAZIONI LOGISTICHE

Gli spostamenti saranno con auto propria.
I pranzi saranno al sacco, si raccomandano i partecipanti di portare con sé il pranzo poiché non incontreremo punti ristoro durante l’escursione.

domus de janas genna salixi

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Per la partecipazione alla giornata è richiesto un contributo di 20 euro.
Bambini gratis.

COSA PORTARE

Abbigliamento comodo e caldo, scarpe adatte alla campagna con suole antiscivolo (meglio se da trekking e impermeabili), zainetto, acqua, pranzo al sacco, giacca impermeabile, torcia.

I posti sono limitati a massimo 10 persone!!
Ulteriori informazioni: 3208492880; sardegnasacra@gmail.com